Macchina per il pane: informazioni, caratteristiche e fasce di prezzo

La macchina per il pane è uno strumento utilissimo da avere in cucina sempre a propria disposizione. Ti permette infatti di preparare del buon pane fresco ogni volta che dovessi averne voglia.

Potrai così avere il pane pronto per una cena importante, per un giorno di festa o più semplicemente per il consumo quotidiano tuo e della tua famiglia.

Tuttavia, non tutte le macchine per il pane sono identiche. Puoi infatti scegliere tra diversi modelli, diverse aziende produttrici e diverse fasce di prezzo. Nelle prossime righe vedremo nel dettaglio tutte le informazioni che possono aiutarti a effettuare un acquisto consapevole.

Buona lettura!

Perché acquistare una macchina per il pane

La macchina per il pane è un elettrodomestico il cui acquisto è consigliato trasversalmente. Infatti, è uno strumento utilissimo sia per gli appassionati di cucina sia per i completi principianti.

Questo è possibile proprio grazie alla natura stessa di questo macchinario che è in grado di preparare il pane in modo del tutto autonomo. Non sono richieste particolari abilità culinarie per l’uso, il che rende questo strumento perfetto che chi non è interessato alla cucina, ma non vuole rinunciare ad avere del pane fresco; allo stesso tempo può aiutare chi ama stare tra i fornelli e vuole magari velocizzare una preparazione dedicandosi interamente a qualche altra pietanza.

Macchina per il pane: cosa fa nello specifico

Ma cosa fa, nello specifico, una macchina per il pane? Si occupa di diverse operazioni tutte tese alla preparazione del pane, ma anche, acquistando alcuni modelli particolarmente professionali, alla preparazione di yogurt e marmellate.

Tuttavia, la sua funzione principale è quella di preparare del pane fresco, preparazione che si differenzia nelle seguenti fasi:

  • preriscaldamento, necessario per portare gli ingredienti liquidi alla giusta temperatura in grado di attivare il lievito
  • mix degli ingredienti
  • lavorazione dell’impasto
  • lievitazione dell’impasto
  • cottura del pane

Alcuni modelli prevedono un’ulteriore fase, quella della tenuta in caldo del pane cotto.

Il funzionamento è dunque semplicissimo. Tutto quello che dovrai fare è inserire all’interno della macchina per il pane i singoli ingredienti e scegliere poi il programma relativo al tipo di pane che intendi ottenere. Per esempio, per sfornare dell’ottimo pane integrale dovrai inserire la farina corretta e selezionare il programma di relativo a questa tipologia di pane.

La struttura di una macchina per il pane

Le macchine per il pane hanno una struttura che ricorda, per compattezza, quella dei robot da cucina con la funzione cottura. Sono infatti poco ingombranti perché tendono a svilupparsi in verticale piuttosto che in orizzontale e le componenti principali sono il motore e il cestello.

Il motore permette l’attivazione dell’intero elettrodomestico, mentre il cestello è il cuore dell’intero funzionamento.

Generalmente, le macchine per il pane sono dotate di un pannello di controllo piuttosto intuitivo grazie al quale potrai settare le impostazioni relative alla modalità di cottura che preferisci.

Come funziona una macchina per il pane?

La macchina per il pane, come abbiamo anticipato, ha nel cestello la sua componente principale. Questo perché è proprio al suo interno che avvengono le diverse fasi non solo della lavorazione, ma, a seconda del modello, anche della cottura.

Quello che dovrai fare è molto semplice: inserisci gli ingredienti e seleziona il programma in base alla farina scelta e al tipo di pane che vuoi ottenere. La macchina per il pane inizierà a funzionare in maniera del tutto automatica e non sarà necessaria da parte tua alcuna supervisione.

Tutti gli ingredienti verranno prima mischiati e poi lavorati in un impasto grazie alla presenza, nel cestello, di una o due pale impastatrici. Si passa poi alla fase di lievitazione e poi a quella della cottura, possibile grazie alla presenza di una resistenza elettrica.

La cottura, tuttavia, può avvenire nel cestello oppure in stampi appositi a seconda del modello che deciderai di acquistare. Scegliendo una macchina per il pane dotata del solo cestello, infatti, potrai preparare pane di un solo formato, ovvero quello in cassetta; al contrario, con un modello un po’ più avanzato avrai a tua disposizione degli stampi per preparare panini o baguette. In quest’ultimo caso, prima della cottura l’impasto verrà automaticamente trasferito dal cestello allo stampo che avrai precedentemente inserito nella parte inferiore della struttura.

Gli accessori

Gli accessori principali di questa macchina sono le pale impastatrici. Generalmente costruite in plastica oppure in acciaio inossidabile, hanno delle lame estraibili utilissime durante la lavorazione dell’impasto. A seconda del modello potrai scegliere tra un diverso numero di pale, generalmente una o due, e una diversa altezza. Le pale alte vengono consigliate per la lavorazione di impasti più corposi come, per esempio, quelli preparati con farine integrali, mentre quelle basse per il pane comune.

Tra gli accessori ci sono poi ovviamente i diversi stampi, un ricettario, dei dosatori e un gancio per tirare fuori il pane cotto oppure l’impasto.

I programmi di funzionamento

I programmi di una macchina per il pane hanno due menù principali: il formato e la farina usata.

Potrai dunque scegliere la modalità che preferisci in base alle tue esigenze, tuttavia i programmi base presenti in ogni modello sono quelli per il pane dolce, per quello bianco e per quello rustico. In aggiunta puoi selezionare se avere del pane in cassetta, dei panini o delle baguette oppure scegliere una lavorazione specifica in base al tipo di farina (kamut, integrale, ecc.). I modelli migliori mettono a tua disposizione anche un programma rapido e uno dietetico.

Fasce di prezzo

Esistono ormai delle macchine per il pane che, come tanti altri elettrodomestici, hanno un costo decisamente competitivo e sostenibile.

Per scegliere lo strumento più adatto a te dovrai però pensare non solo al tuo budget, ma anche alle tue esigenze in cucina. Quanto vuoi che la tua macchina per il pane sia professionale? Di che capienza necessiti? Quanta scelta vuoi per quanto riguarda programmi e formati? In sostanza, quanto vuoi sperimentare nella preparazione del pane e quanto conti di usarla?

I modelli più semplici ed economici hanno un costo che varia tra i 30€ e i 50€ e sono adatti a chi non ha eccessive pretese e non deve occuparsi di preparare del pane fresco ogni giorno per una famiglia numerosa. Un buon compromesso è invece rappresentato da una macchina per il pane di fascia media il cui prezzo supera i 100€, ma che aggiunge più funzionalità e qualità. Salendo ancora ci sono i modelli più professionali, adatti a chi vuole velocizzare ancora di più i processi di lavorazione e preparare grandi quantità.

Le marche migliori

Nello sterminato mercato degli elettrodomestici per la casa e la cucina esistono delle aziende considerate ormai leader del settore. In questo le macchine per il pane non fanno eccezione.

Tra i marchi più conosciuti e più affidabili possiamo sicuramente citare Imetec, Kenwood, Moulinex e Princess.

Tutte queste aziende ti permettono di scegliere tra una grande varietà di modelli più o meno professionali e dalla caratteristiche tecniche diverse. Naturalmente, si pensa anche a tutte le esigenze economiche, partendo da modelli economici e semplici salendo via via verso macchina per il pane professionali e dotate di tutte le funzionalità che possano venirti in mente.

Ricorda sempre di optare per un modello che sia della grandezza giusta per il tuo piano di lavoro e non eccessivamente ingombrante e, soprattutto, che il cestello abbia una giusta capienza. I modelli migliori di solito propongono una capienza di circa 2kg, ma è chiaro che se vivi da solo non ha senso preparare impasti così importanti e spendere molto per una macchina così avanzata.

Cosa cercare in una macchina per il pane di qualità

Se sei indeciso su quale modello acquistare, ti consigliamo di prestare particolare attenzione alla presenza o meno di alcune caratteristiche tecniche.

Una delle più importanti è la potenza del motore, la quale deve naturalmente essere adeguata al modello scelto, ma non eccessivamente alta. Una potenza eccessiva, infatti, potrebbe causare vibrazioni troppo violente le quali, a lungo andare, andrebbero a danneggiare le parti metalliche della struttura.

Un’altra caratteristica importante è quella della memoria tampone, ovvero la presenza di quella funzione che permette alla macchina per il pane di continuare a lavorare anche durante un’interruzione di corrente. La durata di questa memoria varia da modello a modello, ma in genere non supera la mezzora.

Ecco alcune altre funzioni che potrebbero tornarti utili:

  • possibilità di programmare l’entrata in funzione della macchina
  • dispenser per l’eventuale aggiunta di ingredienti finali all’impasto
  • la funzione doratura da utilizzare con attenzione per evitare di rendere il pane eccessivamente secco
  • il mantenimento al caldo

Scegli subito la macchina per il pane perfetta per te!

Nata in un piccolo paese della Sardegna e poi trapiantata a Roma, ho cercato di rendere la mia passione per la scrittura un lavoro. Mi divido tra redazione, festival, televisione, scrittura per il web e sono appassionata di beauty, benessere della persona e cura della casa. In una parola: comunicazione. Così cerco di impostare il mio lavoro e la mia quotidianità.

Back to top
menu
Macchine per Pane